Federica Pieroni

FEDERICA PIERONI

Federica Pieroni, cofondatrice di Rue des Mille (2013)

Federica Pieroni, insieme ai fratelli Giacomo e Tommaso, è il talento dietro a Rue des Mille. Un brand che ha trasformato la dimensione del sogno in essenza attraverso gioielli versatili, romantici e sofisticati. “Ogni donna che li indossa si trasforma nella protagonista di una fiaba contemporanea, dove le stelle, i cuori e le emozioni illuminano e aiutano a superare gli ostacoli della quotidianità”.

Come nasce la tua passione per il gioiello?

La passione per il gioiello accomuna tutta la mia famiglia. Fin da bambina ho frequentato l’azienda fondata nel 1985 dai miei genitori che si occupava di compravendita di oggetti preziosi. Già da piccola ne ero innamorata, in famiglia mi chiamavano “la signora Brillocchi”, in riferimento ai gioielli eccentrici che indossavo, all’epoca in plastica e strass di ogni colore.

Qual è stato il tuo percorso formativo?

Dopo essermi laureata in Management of Innovation and Technology presso l’Università Bocconi a Milano, sono stata a Barcellona dove ho lavorato all’interno di Mattel. Successivamente, sono tornata a Milano e ho iniziato a lavorare come Senior Product Manager presso Vodafone.  Sentivo il bisogno di formarmi a livello professionale e di fare esperienza all’interno di aziende strutturate, tuttavia Rue des Mille restava la passione più grande. Quindi, dopo circa tre anni e mezzo di esperienze lavorative, ho lasciato tutto e insieme ai miei fratelli mi sono dedicata al 100% alla mia più grande passione.

Quando è nata Rue des Mille?

Nell’Aprile del 2013 io e i miei fratelli, di cui io sono la più giovane, abbiamo tirato fuori dal cassetto il nostro sogno e abbiamo deciso di dare vita a Rue des Mille, brand di gioielli prêt-à-porter completamente Made in Italy, insieme a nostra madre e nostro zio. Il nome che abbiamo scelto è ispirato a Via dei Mille, dove è nata la nostra passione, e l’iniziale R rimanda al nome di nostro padre, Roberto. Il nostro è un team familiare, in cui c’è forte collaborazione e fiducia reciproca. Ognuno di noi rispetta gli equilibri interni e i rispettivi ruoli: io sono Marketing Manager, Giacomo è Commercial Director, e Tommaso Creative Director. Non c’è nulla di più bello che condividere con la propria famiglia un progetto comune: il nostro lavoro è diventato la nostra vita. Dal 2013 ad oggi il brand ha avuto una crescita importante, grazie all’apertura del settore all’innovazione, e grazie anche alla digitalizzazione e al grande favore che abbiamo incontrato da parte di numerosi personaggi pubblici. Aprire l’account Instagram di Rue des Mille nel 2013 è stata sicuramente un’ottima intuizione e ci ha permesso di farci conoscere e promuovere sempre più il nostro prodotto. Fondamentale per noi è stato VicenzaOro, che ha rappresentato un trampolino di lancio. Il nostro primo stand è stato un punto di svolta: in questa occasione abbiamo creato un legame con numerosi clienti che ci hanno poi seguito con passione.

Collezione Rebelle

A chi vi rivolgete, e qual è il messaggio che lanciate?

Il nostro target di riferimento è la principessa moderna. Ci rivolgiamo a una donna indipendente e sognatrice, che affronta gli ostacoli della quotidianità con coraggio e intraprendenza. La dimensione del sogno è parte essenziale delle nostre creazioni. Con i gioielli vogliamo raccontare una storia ed emozionare.

Collezione Stardust Tales

Quali sono le caratteristiche che identificano Rue des Mille?

Produciamo le nostre creazioni prêt-à-porter esclusivamente in Italia. Per i nostri gioielli in argento 925, che vengono rifiniti a mano, è centrale l’attenzione alla qualità e alla manifattura. Siamo nati con l’iconica galvanica rosa. Fino al 2018 abbiamo lavorato con argento placcato oro rosa e rodio. Successivamente, ci siamo evoluti e pian piano abbiamo introdotto anche la galvanica gialla. Abbiamo inoltre incluso la tecnica di alta gioielleria del pavè. I nostri prodotti si caratterizzano per lo stile romantico e il design essenziale, che richiama le forme delle fiabe e dei sogni: cuori, stelle, ferri di cavallo, amuleti portafortuna, carrozze e principi ranocchio. Ogni gioiello è elegante e simpatico allo stesso tempo.

Ciondolo personalizzabile Data, Collezione CLIPIT

Qual è il gioiello a cui sei più affezionata?

Sono molto legata a tutti i nostri gioielli. Porto particolarmente nel cuore Carrozza: è stata una delle prime creazioni che abbiamo lanciato, e ancora oggi è accolta molto calorosamente dal pubblico. Carrozza è oggetto di continue reinterpretazioni dettate dai trend del momento.

Collana Ciondolo Carrozza, Collezione I Sogni Son Desideri

Come immagini il futuro del brand?

La nostra giovane età ci consente di essere lungimiranti e pensare in grande. Sicuramente abbiamo già realizzato il sogno più grande, ma i desideri per il futuro e gli obiettivi sono ancora tanti: tra questi, il proposito di diventare sempre più una realtà internazionale, un vero e proprio punto di riferimento nel settore del gioiello prêt-à-porter nel mondo. Dal 2021 sogniamo di espanderci in Europa, USA e Cina. Ma l’essenza di Rue des Mille rimarrà sempre la stessa: non dimenticheremo mai le nostre radici. Il mercato di riferimento rimarrà l’Italia, dove attualmente contiamo seicentocinquanta prestigiosi rivenditori e abbiamo chiuso il 2019 con un fatturato di sei milioni di euro.